giovedì 28 ottobre 2010

Dado vegetale home-made





Mi sono proprio stufata di comprare il dado!!! Ora ho deciso che lo faccio da me!!



INGREDIENTI


125 gr di sale

80 gr di prezzemolo

4 carote

1 cipolla piccolissima

30 gr di basilico

3 gambi di sedano

qualche pomodoro secco



Lavate e pulite tutte le verdure. Mettetele nel mixer insieme al sale e tritate tutto fino a quando risulta un composto omogeneo e umido.

Riempite i vasetti e conservateli in frigorifero. Per fare la minestrina, ad esempio, ne uso due cucchiaini scarsi e stessa quantità per insaporire risotti, zuppe sughi o altro. E' davvero buonissimo e soprattutto non contiene tutte quelle schifezze dei dadi industriali !!

E' la prima volta che lo faccio quindi non so esattamente quanto si possa conservare ma credo che con questa quantità di sale, almeno 6 mesi dovrebbe durare [il mio vasetto (l'altro l'ho regalato a mia mamma) non arriverà a 6 mesi ... si sta svuotando a vista d'occhio :-))) !!]
 
 
 

lunedì 25 ottobre 2010

Tre cereali con calamari al sapore di Tabasco


Spesso e volentieri arrivo a casa, apro il frigo e inizio a dire: "Non so cosa cucinare stasera" e quindi alla fine opto per fare sempre per le stesse cose.

Dato che ora però mi sono stancata di questa monotonia, ho iniziato a prendere spunto dalle miriadi di libri che ho nella mia biblioteca culinaria (altrimenti che li compro a fare??) Questa è una di quelle ricette prese e copiate pari pari così come è riportata, mi è piaciuta subito in particolare per gli ingredienti e per la freschezza che regala. Purtroppo tornando a casa alle 18-18.30 e voler cenare entro max le 19.30 non sempre si ha il tempo di spignattare come si vorrebbe e queste ricette veloci sono l'ideale per mangiare in modo equilibrato.
Questo è un piatto delizioso che unisce la salute e la bontà dei cereali ad un componente altrettanto salutistico come il pesce. Il tutto amalgamato insieme a dei gustosi pomodori tagliati a cubetti e condito con olio evo, succo di limone e qualche goccia di Tabasco.
Lo si porta in tavola con circa 45 minuti di lavoro.


INGREDIENTI per 4 persone:
Ricetta tratta dal libro "Piatti Unici" edito dalla Mondadori


300 gr di mix di cereali (nel mio caso riso, farro, orzo che non necessita di essere lavato e si cucina in meno di 15 minuti)
400 gr di calamari piccoli già puliti
4 pomodori rossi ben maturi
1 limone
olio evo
qualche goccia di Tabasco (ved. nota in fondo al post)
basilico
sale
pepe



Fate bollire il mix di cereali seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Nel frattempo, se non li aveste acquistati già puliti, togliete gli occhi ai calamari, staccate i tentacoli, tagliate la sacca a pezzettoni e lavate tutto per bene. Fate bollire il pesce per pochissimi minuti in acqua salata, scolateli e metteteli in una ciotola. Quando il tris di cereali sarà pronto, scolatelo e mettetelo nella ciotola insieme al pesce.
Lavate e tagliate a cubetti i pomodori che andrete ad aggiungere al farro. Mescolate il tutto e lasciate intiepidire. Quando sarà il momento di servire condite con il succo di un limone, olio evo, sale, pepe, qualche goccia di Tabasco e qualche fogliolina di basilico spezzettato (io ho usato il mio basilico sott'olio !! Mamma mia che profumo!! ) , il tutto miscelato insieme.

Impiattate e mangiate!!!

Buon appetito!!!





*********************************************************************
NOTE:
E' stata la prima volta in assoluto che l'ho usato. Ma cos'è il Tabasco? E' la lenta macerazione di una determinata specie di peperoncini con sale a cui poi successivamente viene aggiunto l'aceto. Ha un gusto un pò pungente ma non è poi così forte. Se volete maggiori info cliccate qui


Poi se avete voglia guardate questa tabella: indica i vari livelli di piccantezza dei diversi peperoncini. Chissà la capsaicina come ti apre il naso quando hai il raffreddore!!!!!! :-)

mercoledì 20 ottobre 2010

Sono qui...

Da qualche tempo le mie ricette si trovano qui:

Smilla Magazine - Edizioni ricette



SMILLA è un magazine che offre una rassegna stampa quotidiana degli articoli pubblicati su siti di informazione e blog inerenti il mondo della cucina.

SMILLA estrapola per ogni articolo uno snippet (in pratica qualche riga), fornendo così una notizia incompleta, che può essere letta nella sua versione integrale, seguendo il link apposto alla fine di ogni testo.
SMILLA in sostanza è uno strumento informativo per orientarsi velocemente attraverso la giungla di novità che provengono dal world wide web in un comodo formato "blog style".
(Fonte: Smilla Magazine)




 
 

lunedì 18 ottobre 2010

Fiori di zucca al vapore con ripieno di ricotta e basilico





Avevo già cucinato questo piatto qualche tempo fa ma non avendo avuto la possibilità di fare nessuna foto non l'ho nemmeno postato. Dato che mi sono piaciuti molto, ho deciso di cucinarli di nuovo, anche perchè è un piatto veloce, leggero e gustoso!



Ingredienti (Ricetta tratta da "Oggi cucino io - Light" edito da Mondadori):

15 fiori di zucca

200 gr di ricotta

2 cipollotti

basilico a vs. piacere

sale

pepe

4-5 pomodorini

aceto balsamico


Mettete la ricotta in un recipiente in cui avrete inserito le foglie di basilico spezzettate.

Pulite i cipollotti e tritateli con un mixer. Aggiungeteli alla ricotta insieme a sale (omesso) e pepe. Mescolate e amalgamate il tutto.

Pulite i fiori di zucca togliendo loro il pistillo (attenzione a non romperli!!) e tenete il gambo (io l'ho tolto) . Lavateli e asciugateli delicatamente. Aprite delicatamente il fiore e con un cucchiaino o una tasca da pasticciere (con quest'ultima si va decisamente meglio) riempiteli con il composto di ricotta. Richiudeteli e continuate fino a quando terminate fiori e ricotta. Inseriteli nel cestello per la cottura a vapore e cucinateli per circa 10 minuti. Attenzione, se li cucinate troppo il composto esce e i fiori si spappolano.

Servite il tutto con dei pomodorini tagliati a cubetti e conditi con un filo d'olio (io non uso il sale).



Buon appetito!!



domenica 17 ottobre 2010

Focaccia integrale mediterranea allo stracchino

Ricetta nata per caso. Avevo voglia di una focaccia integrale morbidosa utilizzando ciò che avevo in frigorifero.

Ottima, da rifare assolutamente. Molto più buona secondo me il giorno dopo !!!



INGREDIENTI:

Per la pasta:

150 gr farina 00

150 gr farina integrale

mezzo cubetto di lievito di birra

1 cucchiaino di sale

acqua q.b.



Per la farcitura:

200 gr di stracchino

100 gr olive verdi snocciolate

50 gr pomodori secchi

3 pomodori a grappolo

timo fresco q.b.



Preparate la pasta setacciando in una ciotola le due farine e aggiungendo il lievito che avrete fatto sciogliere precedentemente nell'acqua (circa 1,5 dl). Impastate bene fino a quando non è tutto amalgamato e quando il composto è ancora umido aggiungere il sale e impastare fino a quando diventa una palla uniforme.

Lasciate lievitare fino al raddoppio in una ciotola sigillata con la pellicola.

Quando pronta accendere il forno a 180°C, stendete la pasta nella teglia (io ne ho usata una di circa 20x30 cm) unta con l'olio e farcitela, nell'ordine, con lo stracchino, i pomodori a grappolo tagliati a fettine e il resto degli ingredienti tritati con il mixer. Spruzzate con un pò d'olio e infornate per 30 minuti circa. Prima di servire, aggiungete qualche fogliolina di timo fresco.

E' davvero ottima e sono rimasta molto meravigliata di come è stato facile stenderla sulla teglia: come la mettevo lei stava ! Stupendo ! E poi, una volta riscaldata anche il giorno dopo, non perde neanche un pò la sofficità.










Con questa ricetta partecipo al contest di Elisina - Dite Cheese
 

mercoledì 13 ottobre 2010

CONSERVA DI POMODORO

L'altra sera sono stata al cinema a vedere il film con Claudi Bisio "Benvenuti al sud" e mi sono scompisciata dalle risate: davvero bello, ironico con un finale che almeno a me, ha lasciato un pò sorpresa...


Ma veniamo a noi .... quest'estate poco prima di partire per la Germania mi sono messa a fare la conserva di pomodoro. Mamma mia che lavoraccio ma quando l'altra sera ho aperto un vasetto e sentito un adorabile mix di profumo di pomodoro/basilico mi sono sentita ripagata della fatica.


INGREDIENTI

8 Kg di pomodori ben maturi ma sodi

Basilico

sale



Per prima cosa vanno lavati benissimo e successivamente privati dell'estremità, tagliati in due parti e spremuti in modo da far uscire l'acqua contenuta in essi.

Tagliateli a pezzettoni e metteteli a cuocere in una pentola dal fondo spesso fino a quando diventeranno morbidi.

Passateli con il passaverdure (ho usato la ghiera con i fori grossi) e rimettete il tutto a cuocere nella pentola fino a quando raggiunge la consistenza voluta. Salate e aggiungete le foglie di basilico lavate e asciugate.

Riempite i vasetti precedentemente lavati e asciugati a quasi un dito dal bordo (fate attenzione che non rimangano delle bolle d'aria all'interno), aggiungete un pò di olio, pulite perfettamente il bordo del vasetto e chiudete in modo deciso. Riponeteli in una grande pentola ognuno di essi avvolti in un canocaccio (in modo che durante il bollore i vasi non sbattano uno contro l'altro rischiando di rompersi), riempitela di acqua bollente e fatela bollire per 45 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare i vasi nell'acqua. Una volta fredda, toglieteli, etichettateli e riponeteli in un luogo buio e fresco per circa 45 gg.

domenica 10 ottobre 2010

LIVE FROM ROME ...

Ennesimo weekend trascorso fuori casa, ormai siamo a quota 4, ma il prossimo dovrebbe essere quello giusto per riposarsi un pò.
Ora mi trovo nei dintorni di Roma per lavoro del fidanzato che io accompagno, purtroppo non siamo riusciti a vedere granchè oltre all'agriturismo in cui abbiamo soggiornato, è stato un weekend parecchio intenso, mai fermi un secondo ... però non ci siamo annoiati :-)
Tra poco si riparte, ci aspettano oltre 500 km ...
Domani la settimana ricomincia e io sarò in "splendida" forma :-)
Buon lunedì a tutte/i, a breve inserirò delle interessanti ricettine !!! :-)

Stay tuned!!

giovedì 7 ottobre 2010

Uova alla greca in cocotte

Qualche giorno fa ho visto questa ricetta e mi è piaciuta talmente tanto l'idea di cucinare le uova in forno a bagnomaria che alla sera mi ci sono messa e dire che sono venute goduriosamente buone ... beh .. è troppo poco !!

Gli ingredienti usati sono stati completamente diversi e la mia scelta è stata azzeccatissima!!

Tra l'altro le galline dei miei hanno sfornato un bel pò di ovetti freschi e quindi anche l'ingrediente principe della ricetta era gustosissimo!

Ecco la ricetta :-)



INGREDIENTI per 2 persone:

4 uova

una 20ina di olive verdi denocciolate

una 30ina di pomodorini

50 gr di feta

80 gr di pancetta affumicata a cubetti



Accendete il forno a 180°C e inserite all'interno una grande teglia in pirex (o altro materiale utilizzabile nel forno) con l'acqua che possa ospitare comodamente le 2 cocotte.

In una padella cucinate la pancetta fino a quando diventa croccante. Non serve aggiungere nessun tipo di grasso (olio/burro) in quanto cuocendosi, rilascerà il grasso.

In un'altra padella inserite i pomodorini e le olive tagliate a cubetti, la feta a pezzettini e cuocete il tutto per qualche minuto aiutandovi con un coperchio che con il suo calore, farà sciogliere la feta andando a formare un delizioso sughino. Qualche minuto prima che il tutto sia pronto, aggiungete la pancetta cotta così da amalgamare i sapori. Il tutto deve risultare comunque cremoso, non deve assolutamente diventare asciutto.

Prendete le due cocotte e distribuite un terzo del composto in ognuna di esse, rompeteci sopra le uova e distribuite in egual misura il resto del composto.

Ora arriva il difficile: aprite il forno e inserite le cocotte nella teglia contenente l'acqua (io ho rischiato di ustionarmi facendo questa operazione) e lasciatele lì per una 20ina di minuti. Ogni tanto date un'occhiata alla cottura perchè se rimangono troppo in forno, il tuorlo tende a diventare duro e ad assumere una colorazione diversa (come è successo a me ... eheh) ma questo non pregiudica il gusto del piatto. Casomai coprite con un foglio di alluminio.

Quando saranno pronte servite calde calde.

Buon appetito !!!!




Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Federica - Note di Cioccolato:


mercoledì 6 ottobre 2010

Biscotti montanari ai fiocchi d'avena e fichi



Ingredienti per una 20ina di biscotti


Ricetta tratta dal libro "Lassù dove l'aria è fresca" edito da Ecolibri

70 gr di fiocchi di avena

80 gr di zucchero

1 bustina di zucchero vanigliato

2 uova

50 gr di nocciole spellate

40 gr di fichi secchi (io 80 gr)

30 gr di semi di girasole

1 cucchiaino di succo di limone

la scorza grattuggiata di un limone



Accendete il forno a 180°C. Montate a neve fermissima gli albumi con un pizzico di sale. Aggiungere poi un cucchiaio di zucchero e successivamente il resto dello zucchero. Aggiungete lo zucchero vanigliato, i fiocchi di avena, i fichi lavati, asciugati e tagliati a pezzetti e le nocciole tritate finemente.

Mescolate con cura e aggiungete il succo e la scorza del limone. Dopo aver amalgamato il tutto formare dei mucchietti che disporrete sulla teglia rivestita di carta da forno bagnata e strizzata. Decorate i biscotti con i semi di girasole, infornate per circa 15 minuti e fate raffreddare nella teglia.

Buon appetito!!




Con questa ricetta partecipo al contest di Lella - Tanto gusto con la frutta


lunedì 4 ottobre 2010

GRAZIE...

Lo scorso weekend ho partecipato al mio primo corso di panificazione tenuto da Paoletta e Adriano a Pavia.
Abbiamo sfornato teglie e teglie di pan briosche, panini semidolci, focaccie pugliesi, pizza bianca e ultimi ma non ultimi dei meravigliosi croissant che si sciolgono in bocca e che fanno sognare (ne ho scaldato uno proprio stamattina per fare colazione ed era letteralmente divino ...)
Abbiamo imparato varie tecniche di impasto (e fatto volare pure qualche pezzo sul soffitto), vista l'incordatura e il famoso velo .... ora non resta che mettere in pratica tutto ciò quanto prima per non dimenticare tutto :-)

Grazie ancora Paola e Adriano !!!

venerdì 1 ottobre 2010

CROSTINI DI PORCINI E MELANZANE




Questa è una ricettina sfiziosa, ottima come antipasto che può essere preparata anche qualche giorno prima e conservata in frigorifero in un contenitore chiuso.


INGREDIENTI:

1 melanzana

1 fungo porcino

pane

sale

pepe



Si prende la melanzana lavata e mondata e la si mette nel forno già caldo a 180°C per una 20ina di minuti. Una volta che si è ammorbidita la si prende e si fanno dei tagli in modo che esca tutta l'acqua. Si toglie la polpa, la si taglia a pezzettini e la si mette in una padella antiaderente.

Ora si prende il fungo porcino e dopo averlo pulito lo si stacca in due parti (cappella e gambo) mettendolo nella padella insieme alla melanzana e facendo cuocere il tutto fino a quando diventa ben amalgamato e a pezzettini. Regolate di sale e pepe.

Servite con delle fette di pane abbrustolite.

Delizioso!!! Buon appetito!!




Con questa ricetta partecipo a questi due contest:




Barrette con quinoa, farina di farro e frutti rossi

Ultima ricetta, per ora, dal libro Profumo di Biscotti di Rossella Venezia del Blog Vaniglia Cooking . La ricetta originale prevede la fa...