mercoledì 29 settembre 2010

BISCOTTI AI FIORI DI LAVANDA




Quando ad Agosto sono stata in Germania , ho comprato un sacchetto di fiori di lavanda essiccati non sapendo esattamente cosa ne avrei fatto, ma qui in Italia non li avevo mai visti e presa dalla novità li ho acquistati ugualmente.


Dopo un mese che il sacchetto era lì sul tavolo a guardarmi ho preso la palla al balzo per partecipare a QUESTO CONTEST, ovvero il pubblicare una ricetta che avesse come ingrediente anche la lavanda.

Ho deciso pertanto di fare dei biscottini profumatissimi e delicati al profumo di lavanda.

La mattina successica li ho portati in ufficio e le mie colleghe "tester" hanno apprezzato molto.

Un consiglio: la lavanda rilascia un aroma molto forte, quindi non bisogna esagerare con le quantità per evitare il classico effetto "saponetta" parecchio fastidioso.


INGREDIENTI per 30/40 biscotti:

200 gr di burro

300 gr di zucchero semolato

400 gr di farina

1 vasetto di yogurt da 150 gr

1 cucchiaino di lievito

1-2 cucchiai di fiori di lavanda


Accendete il forno a 160°C.

Nell'impastatrice versare zucchero e burro ancora freddo e lavorarli con il gancio a foglia fino ad ottenere una crema. Aggiungere poi la farina, lo yogurt e solo alla fine il lievito e i fiori di lavanda.

Prendete l'impasto a piccoli pezzetti e formate delle piccole polpettine, adagiateli un pò distanti tra di loro (si appiattiranno) su una teglia coperta di carta da forno bagnata e strizzata e infornate per 15 minuti (il tempo, come sempre varia da forno a forno. Per ogni infornata ho impiegato esattamente 15 minuti e vanno tirati fuori ancora quando sono morbidi, altrimenti raffreddandosi diventano troppo duri). Fate raffreddare su una gratella per dolci.

Ottimi con il thè o il caffè.






Con questa ricetta partecipo a questo contest:
 

giovedì 23 settembre 2010

CORAGGIO ....

Un pò di coraggio, non fate i timidi .... lasciate un commento o voi che passate .... perchè lo so che passate di qua ogni tanto ..... :-)

martedì 21 settembre 2010

GNOCCHETTI DI MELANZANE

In questo ultimo periodo mi rendo conto che sto mangiando molte melanzane, verdura di cui non sono mai stata particolarmenta ghiotta ma di cui sto scoprendo la versatilità in cucina. Se poco tempo fa ho preparato delle MELANZANE LIGHT, stavolta ho preparato degli gnocchetti di melanzane, un primo piatto veloce e gustoso che di sicuro farò ancora.


INGREDIENTI per 2 persone:

1 melanzana di circa 400 gr

1 uovo piccolo

80 gr di farina circa

3 cucchiai circa di parmigiano reggiano

polpa di pomodoro

1 cipolla piccola

sale


Accendete il forno a 180°C. Prendete la melanzana, lavatela, mondatela e tagliatela per il lungo ottenendo due metà che andrete ulteriormente a tagliare in due ottenendo quindi 4 parti. Tre di queste parti mettetele in forno semplicemente su un foglio di alluminio con la polpa verso l'alto per una 20ina di minuti, l'altra metà tagliatela a piccoli cubetti o listarelle.

Preparate il sugo. Fate soffriggere nell'olio una piccola cipolla finemente tritata, aggiungete la polpa di pomodoro ed i cubetti/listarelle di melanzana. Cuocete il tutto per qualche minuto. Salate a vostro piacimento.

Prendete le parti di melanzane dal forno e con l'aiuto di un cucchiaio prendete la polpa (attenzione a non scottarvi!!!) che andrete a mettere in una padella antiaderente per asciugare della eventuale acqua. Se vedete che ci sono dei pezzettoni grossi di polpa, tritateli con un minipimer.

Una volta che il composto è pronto fatelo raffreddare e ponetelo in una ciotola in cui aggiungerete la farina, l'uovo, il parmigiano. Amalgamate il tutto e lasciate riposare qualche minuto. Nel frattempo mettere sul fuoco una capace pentola piena di acqua e salatela. Riempite una sac a poche con il composto di melanzane e quando l'acqua bolle con una mano schiacciate la sac a poche e con l'altra avendo in mano un coltello fate tanti piccoli gnocchetti che cadranno direttamente nell'acqua e che saranno pronti quando verranno a galla.

Versateli nel pomodoro, amalgamate il tutto, impiattate e mangiate!!

Buon appetito!!!!
 
 

mercoledì 15 settembre 2010

Concorso

Oggi partecipo a questo concorso:





Non ho mai vinto niente in vita mia ... chissà che stavolta la fortuna non si degni di farmi visita :-)

martedì 14 settembre 2010

RISO AL CARTOCCIO AI 4 SAPORI

Questo è un piatto unico che va bene sia per pranzo che per cena: molto sostanzioso ma nello stesso tempo anche molto leggero (e se lo dice una che ultimamente non digerisce nemmeno l'acqua, ci si può credere). E' anche abbastanza veloce da preparare (circa 1,5 ore)



RISO AL CARTOCCIO AI 4 SAPORI

Ricetta tratta dal libro "Oggi cucino io - Piatti Unici" edito da Mondadori

Ingredienti per 4 persone:

400 gr di riso Parboiled (io 300gr di Carnaroli)

500 gr di petto di pollo (io 400 gr)

300 gr funghi (io champignon)

100 gr gamberetti

300 gr polpa di pomodoro

1 noce di burro

olio evo

prezzemolo




Accendete il forno a 180°C.

Bollite il riso in abbondante acqua salata. Scolatelo al dente, versatelo in una ciotola e conditelo con un pò di olio.

In una padella versate un filo d'olio e una noce di burro e aggiungete i petti di pollo precedentemente lavati e tagliati a cubetti. Cuocete per una decina di minuti. Aggiungete ora i funghi puliti e tagliati a listarelle e cuocete per altri 10/15 minuti mescolando di tanto in tanto delicatamente (se si dovesse asciugare troppo, aggiungete un filo di acqua). Ora aggiungere i gamberetti e dopo altri 10 minuti aggiungere la polpa di pomodoro e cuocere per altri 10/15 minuti. Alla fine salate a vostro piacimento e distribuite un pò di prezzemolo.

Nel frattempo iniziate a preparare il riso. Prendete una pirofila (io ne usata una del diametro di 22 cm) e all'interno ponete un foglio di carta di alluminio ben più grande della pirofila perchè poi dovrà essere chiuso. Distribuite il riso tutto intorno alla pirofila, così da formare un anello e lasciare uno spazio centrale. Non appena il mix di carne/pesce/funghi sarà pronto riempite con esso il buco lasciato nella pirofila. Chiudere il cartoccio e mettete in forno per 20/30 minuti.

Quando sarà pronto, portate il tavola direttamente la pirofila, aprite il cartoccio ed in ogni piatto servite un pò di riso e un pò di condimento mescolando per amalgamare il tutto.

E' davvero buono e gustoso!!

Buon appetito!


 


Con questa ricetta partecipo al contest di Federica - Pan di Ramerino


venerdì 10 settembre 2010

ALCUNE FOTO....

Queste sono solo alcune delle oltre 1000 foto (no, non ho messo uno zero in più ....... m-i-l-l-e ) fatte in circa 2 settimane di vacanza. Abbiamo trascorso un paio di giorni a Orvieto e Siena e 10 giorni tra Svizzera, Francia e Germania. I posti visti sono stati tutti incredibilmente spettacolari, da togliere il fiato. Il meteo purtroppo non ci ha molto aiutato ma quando usciva il sole i colori splendevano!!





















GERMANIA - SVIZZERA - FRANCIA

























mercoledì 8 settembre 2010

MELANZANE ALLA PARMIGIANA "LIGHT"


Quest'estate io ed E. (ma soprattutto io) ci abbiamo dato dentro con il mangiare: tra gnocco fritto, salumi vari, pisarei, spiedini, tortelli, Wiener Schnitzel, patate fritte, Bratwurtstel etc etc .... non ci siamo fatti mancare nulla. Ora infatti si iniziano a vedere gli effetti.

In realtà il mio fidanzato non ha nessun problema di linea, anzi mangia quantità di cibo imbarazzanti senza il minimo problema. La sottoscritta invece ultimamente sembra ingrassare anche solo respirando. Poi se si considera che la bici non l'abbiamo quasi più usata, la conclusione è semplice: ho bisogno di una dieta, o meglio di ricominciare a mangiare come ho sempre fatto fino a questa estate, fare dei pasti completi con poca quantità di cibo, sano e gustoso senza unti e bisunti. Senza però morire di fame o farsi mille paranoie per ogni cosa.

Ieri sera quindi, invece della solita insalata con la feta o del petto di tacchino, ho preparato una teglia di melanzane alla parmigiana "light", light nel senso che le melanzane le ho cotte in padella antiaderente invece di friggerle (come le ho sempre mangiate a casa). Sono veramente gustose e non so quanto light in realtà siano, ma le ho digerite in un istante!!! :-)


MELANZANE ALLA PARMIGIANA "LIGHT"

Ingredienti:

2 melanzane di circa 800 gr totali

500 gr di polpa di pomodoro

1 cipolla piccola

prezzemolo

400 gr di mozzarella

origano essiccato

pangrattato

olio evo


Lavate e mondate le melanzane, tagliatele per il lungo a fettine sottili, mettetele in uno scolapasta con il sale, metteteci un peso sopra e lasciate spurgare della loro acqua amara per circa 1 ora. Nel frattempo preparate la polpa di pomodoro soffriggendo nell'olio evo una piccola cipolla e unendovi la polpa di pomodoro fino a fargli perdere l'eventuale acqua in accesso. Aggiustare di sale (pochissimo), aggiungere il prezzemolo e lasciare raffreddare. Tagliare la mozzarella a fettine sottili. Accendere il forno a 180°C.

Passata l'ora, prendete le fette di melanzane, risciacquatele e mettetele in un piatto. Prendete una padella antiaderente e senza l'aggiunta di nessun tipo di grasso fate cuocere le melanzane a fuoco basso per 1-2 minuti per lato. Una volta terminato, prendete la pirofila, fate un primo strato di melanzane, aggiungete un pò di pomodoro e qualche fettina di mozzarella. Poi ancora melanzane, pomodoro e mozzarella .... così fino alla fine delle melanzane. Finite con uno strato di pomodoro, qualche pezzettino di mozzarella, una spolverata di pan grattato e un pò di origano essiccato. Mettete in forno per circa 30 minuti.

Sono davvero deliziose!!! Buon appetito!!
 

lunedì 6 settembre 2010

MADELEINE AL CIOCCOLATO



Succede che ieri avevo voglia di qualcosa di dolce, un biscottino sfizioso giusto giusto da smangiucchiare dopo pranzo. Succede che qualcosa di dolce era da molto che non lo cucinavo. Succede che apro un libro di dolci e comincio a sfogliarlo.

Punto il dito su quei teneri biscottini che si chiamano Madeleine. Oggi tocca a voi!!!



MADELEINE AL CIOCCOLATO

Ricetta tratta dal libro "Il libro d'oro del dolci" edito da Mondadori

DOSE per 12 madeleine (a me ne sono usciti 20!!)

125 gr di farina bianca

2 cucchiai di cacao in polvere

1 cucchiaino di lievito in polvere

1/2 cucchiaino di cannella in polvere

2 uova grosse

200 gr di zucchero semolato

90 gr di burro fuso

zucchero al velo per spolverizzare (omesso)

sale


Accendete il forno a 190°C e imburrate e infarinate due teglie di madeleine. Fate fondere il burro. Nella planetaria (o con le fruste elettriche) sbattete le uova fino a farle triplicare e fino a quando diventano una massa soda. Inserite farina, lievito, cacao, cannella e sale, precedentemente setacciati, nel composto di uova e amalgamate il tutto. Riempite gli stampi delle madeleine.




NOTA: ho fatto due teglie pertanto ho avuto la possibilità di correggere con la seconda infornata la quantità di composto da mettere nello stampo. NON sono da riempire come la foto qui sopra, ma devono essere riempiti circa della metà.



Infornare e fare cuocere per circa 10 minuti finchè saranno consistenti al tatto. Lasciare raffreddare su una gratella. Una volta fredde, spolverizzare le madeleine di zucchero a velo (omesso).

Buon appetito!!
 

giovedì 2 settembre 2010

POLLICE VERDE A ME !!

A me manca proprio completamente il pollice verde: qualsiasi pianta mi capiti tra le mani poco dopo inizia ad afflosciarsi senza possibilità di arresto. Conoscendo questa mia bassa propensione per le piante, non ne ho mai comprate a parte una pianta grassa una decina di anni fa (e non so come mai ma resiste ancora .... forse perchè cè l'ha mia mamma che ogni tanto le da l'acqua) e qualche piantina di basilico.

Ecco, quest'ultime non mi resistono: le compro belle rigogliose e non appena le metto in macchina per portarle a casa iniziano ad afflosciarsi, e a mano a mano che i giorni passano il loro verde splendente si smorza per diventare un verde scuro .....

Anche quest'anno ho preso l'ennesima pianta di basilico, già sapendo che non sarebbe durata. Infatti così è stato. Così mi sono fatta furba: l'ho messo sott'olio! Così da poterlo conservare e farlo durare per tutto l'inverno.


BASILICO SOTT'OLIO


Basilico a volontà

Olio


Staccate tutte le foglie di basilico dal gambo, pulitele delicatamente e lasciatele asciugare all'aria (all'ombra) girandole di tanto in tanto. Quando saranno asciutte prendete dei vasi puliti e stendete delicatamente ogni foglia di basilico all'interno del vaso. Una volta finito, riempite i vasi di olio fino a coprire completamente le foglie (dato che le foglie devono stare sempre sotto il livello dell'olio, usate i pressini di plastica)

Chiudete i vasi e riponeteli in un luogo fresco e buio. Dopo qualche giorno controllateli, se il livello dell'olio dovesse essere sceso rabboccatelo. Sono utilizzabili dopo una ventina di giorni.

Usate il basilico per tutti quelle ricette che ne richiedono l'utilizzo. Otterrete anche un ottimo olio al basilico per condire e profumare i vostri piatti. Io l'ho usato per condire un semplice ma squisito piatto di spaghetti al pomodoro.

Buon appetito!!
 

Barrette con quinoa, farina di farro e frutti rossi

Ultima ricetta, per ora, dal libro Profumo di Biscotti di Rossella Venezia del Blog Vaniglia Cooking . La ricetta originale prevede la fa...