martedì 27 settembre 2011

Torta salata con zucchine e scamorza affumicata



Era da circa un paio d'anni che non compravo più la pasta sfoglia dal super perchè grassa e perchè piena di cose non propriamente salutari. Però qualche domenica fa mi è venuta voglia  e ahimè ho ceduto nel comprarla. Spero questa mia debolezza non succeda più e la prossima volta la farò da me. Con l'occasione questa è la ricettina superveloce.

INGREDIENTI:
1 rotolo di pasta sfoglia
2 zucchine
2 pomodori a grappolo
scamorza affumicata
olio

Srotolare la pasta sfoglia in una teglia tonda e farcirla con le zucchine, i pomodori tagliati sottili e aggiungere qualche pezzetto di scamorza affumicata. Versare un filo di olio e infornare a 180°C per circa 45 minuti.

Con questa ricetta partecipo al contest de La Scimmia Cruda

lunedì 19 settembre 2011

Spaccarelle siciliane al salmone e finocchietto selvatico



Questo è un tipo di pasta comprata qualche tempo fa in offerta al supermercato: a mio parere è bellissima da vedere ma poi è ancor più buona da mangiare. Peccato che ora io non riesca più a trovarla da nessuna parte e quindi non me la possa più gustare. A saperlo ne avrei comprata di più ! Questa è una pasta che risulta delicatissima al palato e l'aroma del finocchietto selvatico è adorabile.

INGREDIENTI:
spaccarelle siciliane
trancio di salmone
finocchietto selvativo tritato
2 spicchi di aglio finemente tritati
mezzo bicchiere di vino bianco
olio evo
sale
pepe

Togliere la pelle al salmone e tagliarlo a cubetti. In una padella far rolosare gli spicchi di aglio finemente tritati in un filo d'olio, aggiungere il salmone, farlo rosolare un paio di minuti e poi aggiungere il vino facendo cuocere fino alla sua evaporazione.
Nel frattempo far bollire per un paio di minuti il finocchietto selvatico in acqua salata, scolarlo con una schiumarola e metterlo da parte. Nella stessa acqua del finocchietto cuocere la pasta. Scolarla e versarla nella padella del condimento. Aggiungere il finocchietto, amalgamare il tutto e portare subito in tavola.
Con questa ricetta partecipo al contest di Cucinare con Prezzemolino


lunedì 12 settembre 2011

Cake al limone


In questi ultimi mesi ho utilizzato moltissimo il limone soprattutto nel pesce (come qui) ma anche nella pasta (qui) e ogni scusa è buona per spuzzarne un pò appena il piatto lo permette. Stavolta l'ho usato in un dolce e anche in questo caso il gusto finale non ha sfigurato per nulla, anzi.


INGREDIENTI [ricetta tratta (e leggermente modificata) da Delizie alla frutta - Sale&Pepe Collection]
150 gr farina 00
3 uova
150 gr zucchero semolato
150 gr burro
2 limoni non trattati
mezza bustina di cremor tartaro
sale

Utilizzando le fruste, montare il burro con lo zucchero fino a renderlo ben gonfio e spumoso, poi continuando a montare, unite le uova, il succo dei limoni, la farina setacciata con il cremor tartaro, un pizzico di sale e mescolate bene.
Versate quindi il composto ottenuto in uno stampo da plum cake da 26 cm foderato con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato e fatelo cuocere in forno già caldo a 180°C.
A fine cottura, estraete lo stampo da forno, lasciate raffreddare il cake su una gratella, poi sformatelo e servitelo a fette spesse.



Con questa ricetta partecipo al contest di AboutFood


giovedì 8 settembre 2011

Filetti di triglia in carta fata alla livornese (... a modo mio)


A dir la verità ho comprato questi filetti perchè sono rimasta affascinata dai suoi colori: non sono bellissimi? Questa è un'ottima, gustosa e veloce idea per una cena leggera e soprattutto senza sporcare il forno! :-)




INGREDIENTI per 3 persone:

300 gr di filetti di triglia
300 gr passata di pomodoro
olive verdi tritate
aglio
alloro
sale
pepe
olio evo



Lavare e asciugare i filetti di triglia e metterli da parte.
In una padella antiaderente far rosolare 2 spicchi di aglio tritati con un pò di olio evo, aggiungere la passata, le olive tritate e le foglio di alloro. Cuocere fino a quando la passata diventa un pò densa ma non troppo, deve rimanere morbida.
Quando il tutto è pronto, prendere un sacchetto di carta fata, versare dentro il sugo, i filetti di triglia e un pò di sale e pepe. Chiudere con l'apposito laccetto e mettere in forno già caldo a 180°C per una ventina di minuti.
E' un piatto delizioso, veloce, leggero. E la cottura in carta fata permette agli aromi di essere assorbiti in modo molto più intenso rispetto ad una normale cottura in forno.

lunedì 5 settembre 2011

Bocconcini di pollo in crosta di cracker con riso Venere al profumo di alloro



Ricettina deliziosissima e da mangiare in un sol boccone! Squisita, leggera e molto originale!



INGREDIENTI per 3 persone

Ricetta tratta (e un pò modifcata) dalla rivista Alice di giugno 2011


250 gr petto di pollo
300 gr riso Venere
1 vasetto da 125 gr di yogurt magro
2 pacchetti di cracker non salati
mezzo cucchiaino di spezie per tandoori
il succo di mezzo limone
qualche foglia di alloro
sale
pepe
olio evo


Lavare i petti di pollo, asciugarli e tagliarli a piccoli cubetti. In una ciotola amalgamare lo yogurt, le spezie per tandoori e il succo del mezzo limone con il pollo e lasciarlo insaporire per una mezz'ora in frigorifero.
Accendere il forno a 200°C.
Sbriciolare grossolanamente i 2 pacchetti di cracker, prendere il pollo dal frigo, scolarlo dalla marinatura e mescolarlo per bene nei cracker. Adagiare i cubi di pollo in una teglia di carta forno e infornare subito per 45 minuti.
Far bollire il riso Venere in acqua aromatizzata con foglie di alloro per il tempo indicato sulla confezione. Scolarlo e aggiungere dell'olio evo.
Adagiare il pollo cucinato sul piatto insieme al riso.


Barrette con quinoa, farina di farro e frutti rossi

Ultima ricetta, per ora, dal libro Profumo di Biscotti di Rossella Venezia del Blog Vaniglia Cooking . La ricetta originale prevede la fa...