mercoledì 13 aprile 2011

Pane alla soia




Diversi mesi fa avevo comprato della farina di soia che non ho mai utilizzato e non mi ricordo neppure perchè l'avessi presa (mah!) così in prossimita della sua scadenza ho ben pensato di utilizzarne un pò per farne dei bei panini.
Non avevo mai mangiato il pane alla soia però assaggiarlo così da solo ad essere sincera non mi è piaciuto particolarmente, ha un gusto abbastanza marcato, insomma deve piacere.
Io lo mangio alla mattina con la marmellata e così mi piace davvero molto!!!
Questa volta ho usato il lievito di birra e la biga, cioè un pre-impasto di farina acqua e lievito di birra che da maggiore spinta all'impasto finale a cui poi viene aggiunto.

La prossima volta devo provare a fare una biga con meno lievito e di conseguenza con tempi di lievitazione più lunghi, 5 gr in effetti mi sembravano un pò tantini però per questa prima volta ho voluto seguire fedelmente la ricetta.
Tra l'altro ho avuto anche un pò di problemi con l'impasto, nel senso che l'ho lasciato lievitare ben oltre il tempo necessario però il risultato non Ë stato per nulla compromesso: ne sono usciti dei panini morbidissimi con un leggero colorito giallognolo e da un sapore intenso [forse troppo :-) ]


INGREDIENTI:
(ricetta tratta da : Pane, focacce, pizze - L'Italia del Gusto - La biblioteca di Repubblica)



BIGA
200 gr farina 0
5 gr di lievito di birra
200 gr di latte



PER L'IMPASTO
biga
600 gr farina 00
200 gr farina di soia
20 gr di lievito di birra
olio evo
sale
ACQUA q.b.




PROCEDIMENTO:

ORE 18.00

Ho impastato gli ingredienti per la biga intiepidendo appena il latte e mescolandoci insieme il lievito di birra. Una volta sciolto ho aggiunto la farina, impastato e messo a lievitare a temperatura ambiente (circa 20 gradi) fino al raddoppio (3 ore)


ORE 21.00
Una volta che la biga è raddoppiata ho aggiunto tutti gli altri ingredienti e mescolato per far amalgamare bene. Prima con la foglia poi con il gancio fino a incordatura. Ne risulta un impasto morbidissimo e sofficioso.
L'ho lasciato lievitare e sono andata a vedere la tv. Verso la mezzanotte ho visto che era già raddoppiato se non di più ma non avevo nessunissima voglia di mettermi a lavorare, avevo sonno e volevo andare a letto. L'ho lasciato lì e sono andata a letto puntandomi la sveglia presto per il giorno dopo (anche se era domenica!!!).

ORE 7.00
Alle 7 del giorno dopo mi sono alzata e pensavo avrei trovato il mio impasto inutilizzabile invece con mia enorme sorpresa era lievitato ancora ed aveva un bellissimo aspetto!!
Ne ho preso delle porzioni sui 70 gr e ne ho formato dei panini: praticamente i panini si formavano da soli talmente malneabile era l'impasto, una goduria!!!
I panini li ho adagiati sulla solita teglia rivestita di carta forno e li ho fatti lievitare per un'oretta. Durante questa oretta sono andata a farmi una bella camminata, sono passata al mio bar a far colazione e quando son tornata a casa i panini erano diventati belli cicciottoli.
Ho acceso il forno a 200°C una volta raggiunta la temperatura ho leggermente inumidito i panini con un pennello imbevuto di acqua per renderli più croccanti e ho infornato. La cottura è stata di circa 20 minuti.
Come tutto il pane che faccio, una volta raffreddato l'ho messo nel freezer.

Insomma questo è stato un pane molto buono (ma non da solo, per il mio personale gusto) che rimane morbidissimo anche una volta cotto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails